Chi votare alle elezioni del 25 settembre?

I leader dei principali partiti politici italiani
I leader dei principali partiti politici italiani

Il 25 settembre si avvicina sempre di più e con esso le elezioni politiche. Tra campagna elettorale breve e politica sotto l’ombrellone non molti hanno avuto modo informarsi sui candidati dei principali partiti italiani. Scopriamo insieme allora chi è candidato e dove.

Elezioni politiche 25 settembre 2022, chi votare? Candidati, partiti e simboli: centrodestra

Fratelli d’Italia

Logo Fratelli d'Italia
Logo Fratelli d'Italia

Iniziamo dalla coalizione che è prima nei sondaggi sulle intenzioni di voto degli italiani: il centrodestra. Fratelli d’Italia è stabile al primo posto e la sua leader, Giorgia Meloni è candidato al collegio uninominale dell’Aquila. La Meloni è capolista al plurinominale per la Camera nel primo collegio della circoscrizione Lombardia 1 ed è capolista nel collegio di Roma Lazio 1 per la Camera. A sud, la leader sarà capolista alla Camera nel collegio 2 a Bari e nel collegio Sicilia 1 e Sicilia 2.

Lega

Logo della Lega
Logo della Lega

A sorpresa, il leader della Lega Matteo Salvini ha deciso di non correre per l’uninominale nè alla camera nè al Senato. Il capo del carroccio sarà però candidato in più collegi plurinominali, andiamo a vedere quali. Salvini guiderà la lista al Plurinominale 2 per il Senato, in Lombradia. Matteo Salvini è poi capolista nel collegio unico plurinominale in Basilicata per il Senato. Anche il Puglia Salvini è capolista nel collegio plurinominale unico al Senato. Il leader del Carroccio capolista, infine, nel plurinominale al Senato in Calabria.

Forza Italia

Logo Forza Italia
Logo Forza Italia

Silvio Berlusoni, leader di Forza Italia, conquista la Lombardia candidandosi a Monza all’uninominale del Senato ed inoltre come capolista nel collegio 2 e nel collegio 3 del Senato. Per quanto riguarda le altre regioni, il Cavaliere è candidato nel collegio Piemonte 2 al Senato, come capolista al Senato nel collegio di Napoli, in campania ed infine come capolista nella circoscrizione Lazio 2 che riguarda Roma Centro.

Centrosinistra

Partito Democratico

Logo del Partito Democratico
Logo del Partito Democratico

Spostandoci a sinistra, le coalizione che segue nei sondaggi il centrodestra, tra i partiti di spicco troviamo il Partito Democratico (PD). L’ambizioso leader Enrico Letta, già presidente del consiglio dei ministri, ha deciso di correre nel collegio plurinominale 1 (Milano-Monza) per la Camera dei Deputati e in Veneto, nel collegio 2.

Terzo polo

Azione e Italia Viva

Logo di Azione/Italia Viva
Logo di Azione/Italia Viva

Carlo Calenda, leader di Azione e politico molto chiacchierato quest’estate dopo aver lasciato la coalzione di centrosinistra, sceglie sia il plurinominale che l’uninominale. Il capo di Azione correrà come capolista al Senato nel collegio Veneto 2, Emilia Romagna 2 (Bologna, Ferrara, Ravenna, Forlì-Cesena, Rimini), Lazio 1. All’uninominale, Calenda, sarà candidato nel collegio Lazio 2 al Senato. Il senatore, ex leader del PD e fondatore di Italia Viva, ha deciso come molti colleghi di rinunciare all’uninominale e puntare a Palazzo Madama in tre Regioni. Matteo Renzi correrà infatti in Campania, collegio plurinominale 1, in Lombardia nei collegi plurinominale 2 e 3 ed infine nella sua Toscana nel collegio plurinominale 1.

Altri partiti

Movimento 5 Stelle

Logo del Movimento 5 Stelle
Logo del Movimento 5 Stelle

Anche Giuseppe Conte, leader del Movimento 5 Stelle e tra i principali responsabili della caduta del governo Draghi, ha scelto di non correre all’uninominale. L’avvocato del popolo ed ex premier per due mandati ha scelto 4 regioni e 5 collegi in vista delle prossime elezioni. Conte è candidato alla Camera dei Deputati in Lombardia nella circoscrizione 1, nei collegi plurinominali 1 e 2, nel collegio plurinominale Campania 1-01, nel collegio plurinominale alla Camera di Foggia e Barletta-Andria-Trani (Bat), infine nel collegio Sicilia 1-01.