Chiara Ferragni insultata e spintonata: cos’è successo all’influencer?

chiara ferragni

La prima visita in Calabria dell’imprenditrice digitale Chiara Ferragni non è andata esattamente come si sarebbe immaginata. La bionda influencer si è spostata in Calabria per lavoro. Impossibile non notarlo, visto che pubblica tutto sui social. Così ecco la solita folla di curiosi e di fans accaniti che hanno cercato di avvicinarla, farsi un selfie con lei e magari scambiare qualche parola. Peccato però che la situazione sia degenerata, diventando addirittura pericolosa. Chiara ha dovuto ritirarsi e ha dato solo successivamente alcune spiegazioni ai fans, scontenti per il comportamento della loro beniamina.

Chiara Ferragni in Calabria

L’occasione che ha portato Chiara Ferragni in Calabria è una collaborazione con il marchio Guerlain. In Calabria si produce il bergamotto, che è l’ingrediente principale della fragranza personalizzata a cui sta lavorando l’imprenditrice digitale, quindi la visita è stata d’obbligo. Peccato che la voce si sia sparsa un po’ troppo in fretta arrivando a creare una situazione caotica. Non certo per quanto riguarda l’organizzazione del lavoro dell’influencer. Il problema sono stati i fans che hanno voluto vederla dal vivo. Un vero e proprio bagno di folla.

La Ferragni però a quanto pare non si è fermata più di tanto con i fans, che l’hanno subito redarguita sul suo profilo Instagram, dove ha pubblicato varie fotografie dell’esperienza calabrese. Il malcontento che si è creato è arrivato a sfociare addirittura in rabbia se non peggio, soprattutto per alcune accanite signore calabresi. “Sei una vergogna” la accusano. Il motivo? La Ferragni non si è fermata per fare le foto con i fans, neanche con i più piccoli.

Immancabili le esternazioni alla ‘lei non sa chi sono io’: “Vorrei ricordarti che se hai questo lavoro, se sei a questi livelli, è solo grazie ai tuoi fans che ti seguono”. C’è chi poi accusa gli assistenti dell’influencer di aver spinto via i bambini. Pensare che i fans della Ferragni l’hanno attesa ‘ore sotto la pioggia per un saluto’. Ci sono anche le minacce: “Preferisco non seguirti più, tanto hai followers più importanti dei calabresi”.

La difesa dell’influencer

Chiara Ferragni sa benissimo che i fans calabresi hanno esagerato sia con le richieste, che con le accuse. Nemmeno se ci fosse stato il Papa in visita, si sarebbero accalcati così. Eppure ha voluto rispondere in maniera cortese e spiegare come sono andate le cose: “Eravate in oltre cento persone e, dopo il ristorante, nonostante stessi lavorando ed il gruppo stesse aspettando me per procedere con la visita, sono venuta a salutarvi”. Quindi l’intenzione di Chiara era quella di concedere qualche minuto ai fans, come d’altronde fa sempre. “Ho cominciato a fare alcune foto e subito dopo sono stata spintonata da persone spinte dalla frenesia generale. In queste situazioni in cui ci sono troppe persone che si spingono è un attimo che qualcuno si faccia male”. Come darle torto?

La situazione è quindi degenerata. Ci mancherebbe che qualcuno si facesse male per riuscire a scattarsi un selfie con Chiara Ferragni. Ecco perché la decisione di salire in auto e tornare al lavoro. Location però che è stata comunque invasa dai calabresi. Chissà cosa speravano di ottenere, riuscendo a scorgere anche solo per un istante l’imprenditrice digitale. Per di più pioveva, quindi la Ferragni ha ritenuto giusto non alimentare ulteriormente una situazione già caotica.


POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: