Chiara Gualzetti, amico fermato dopo l'interrogatorio

·1 minuto per la lettura
16enne trovata morta amico
16enne trovata morta amico

Al termine di un lungo interrogatorio avuto luogo questa notte, le autorità hanno fermato l’amico di Chiara Gualzetti, la 16enne trovata morta a meno di un chilometro da casa. Si tratta dell’ultima persona che avrebbe visto prima di morire che, stando a quanto appreso, avrebbe ammesso alcune responsabilità.

16enne trovata morta: fermato l’amico

I sospetti degli investigatori, che indagano per omicidio poiché sul corpo della giovane sono state trovate ferite da taglio e altre lesioni, sono infatti subito ricaduti su un ragazzo di 17 anni con cui Chiara aveva avuto un appuntamento prima di scomparire.

Le forze dell’ordine lo hanno raggiunto e interrogato e il giovane avrebbe fornito versioni contraddittorie con qualche parziale ammissione. Motivo per cui al termine dell’interrogatorio si è deciso di fermarlo. Secondo alcuni media locali il ragazzo avrebbe detto di avere aiutato Chiara nel suo intento di farla finita. Una ricostruzione tutta da verificare ma che troverebbe conferma in alcune chat tra i due.

16enne trovata morta, fermato l’amico: i fatti

Il corpo di Chiara, scomparsa da domenica mattina, è stato ritrovato a poche centinaia di metri dalla sua abitazione. Non appena si erano accorti della sparizione, i genitori si erano subito rivolti ai Carabinieri e organizzato battute di ricerche con volontari. “Non me la sento, ho bisogno di stare un attimo tranquillo“, ha detto il padre Vincenzo Gualzetti ai giornalisti dalla sua casa di Monteveglio (Bologna).

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli