Chiave recovery plan è velocità esecuzione non dimensione - Villeroy (Bce)

·1 minuto per la lettura
Il membro del board Bce e presidente della Banca di Francia, Francois Villeroy de Galhau

PARIGI (Reuters) - La velocità con cui i governi europei riusciranno a far partire un recovery plan condiviso al momento è più importante dell'entità del piano stesso, secondo il membro del board Bce e presidente della Banca di Francia, Francois Villeroy de Galhau.

Negli Usa l'amministrazione Biden ha già cominciato i versamenti nel quadro del piano di stimoli da 1.900 miliardi di dollari, suscitando perplessità sul volume del recovery fund europeo concordato la scorsa estate, pari a 750 miliardi di euro.

"Per noi europei, la questione principale non è la portata della nostra risposta fiscale, ma la velocità della sua esecuzione", ha detto Villeroy in un discorso online al Collegio d'Europa.

"Ancora una volta, la velocità è il nostro tallone d'Achille collettivo. I governi ora devono implementare il piano concordato, e devono farlo in fretta", ha aggiunto Villeroy.

(Tradotto da Redazione Danzica, in Redazione a Roma Francesca Piscioneri)