Chicago, 13enne ucciso da polizia aveva mani alzate: diffuso il video

webinfo@adnkronos.com (Web Info)
·1 minuto per la lettura

Nuove proteste contro la polizia americana dopo la diffusione di un video che mostra un agente che spara a un ragazzo di 13 anni, Adam Toledo, mentre alza le mani in segno di resa a Chicago. La tensione nella città è alle stelle dopo che la stessa polizia ha reso noto il filmato dell'uccisione, avvenuta il 29 marzo al termine di un inseguimento da parte degli agenti.

Il sindaco Lori Lightfoot è sceso in piazza insieme alla comunità latina e ha invitato a mantenere la calma. Anche se, parlando del video, lo ha descritto come ''un filmato difficile da guardare'' e affermato che ''abbiamo deluso Adam''. Inizialmente la polizia aveva detto che il ragazzo era armato, ma nel video si vede chiaramente che alza le mani e che l'agente Eric Stillman, 34 anni, gli spara al petto da una distanza ravvicinata. Citata dalla Cnn, la polizia afferma che il ragazzo avesse in mano una pistola che è stata poi recuperata a pochi metri dal corpo del ragazzo.