Chiede al passeggero di indossare la mascherina, autista scaraventata fuori dal bus a Torino

(Photo: claudiodivizia via Getty Images)

Ha chiesto al passeggero del bus di indossare la mascherina ed è stata afferrata e scaraventata fuori dal mezzo: vittima è un’autista di Torino, aggressore un 30enne straniero. L’episodio è raccontato sulla Stampa:

Era stata un’altra passeggera a segnalare la violazione: “Vada a vedere, non ha la mascherina. Faccia qualcosa”. Così, per tutelare la salute dei passeggeri, la conducente è finita ricoverata al Mauriziano per contusioni a braccia e gambe: cinque, i giorni di prognosi.

Lena Conte, l’autista colpita, da 12 anni fa questo mestiere. Alla Stampa ha raccontato che la paura generata dal covid si ripercuote anche sulla sua categoria, costretta a fronteggiare quotidiane tensioni sui mezzi. 

A far notare la presenza dell’uomo senza mascherina era stata un’altra passeggera. Lena, essendo sola, aveva timore ad agire, ma la donna l’accusava di negligenza e lei temeva una segnalazione. Una volta arrivata alla fermata è dunque scesa per controllare: il ragazzo non era disposto ad assecondare la richiesta e dopo averla afferrata, l’ha spinta.

“L’aggressore e la donna che aveva insistito perché intervenissi si sono allontanati. A chiamare la polizia è stata un’automobilista che si trovava dietro al pullman. Ha visto la scena ed è intervenuta”. E gli altri passeggeri? “Si sono innervositi perché la corsa non ripartiva. Hanno sbattuto fuori un altro che era senza mascherina. Il clima sui mezzi è questo: la gente è una bomba a orologeria”.

Love HuffPost? Become a founding member of HuffPost Plus today.

This article originally appeared on HuffPost.