Chiedono soldi e appiccano fuoco a negozio: coppia in arresto

Psc

Napoli, 10 mar. (askanews) - Chiedono soldi a commerciante e, con una latta di benzina, gli incendiano alcuni scaffali del negozio di Terzigno: due le persone arrestate dai carabinieri in provincia di Napoli. I militari hanno bloccato in flagranza una coppia di coniugi: un 36enne già noto alle forze dell'ordine e un'incensurata di 34 anni. I due sono finiti agli arresti domiciliari e sono in attesa di giudizio. L'imprenditore ha chiesto l'intervento dei militari quando l'uomo, utilizzando una tanica di benzina, ha cosparso alcuni scaffali di liquido infiammabile appiccando poi il fuoco mentre la donna ha intimidito la vittima con insulti e minacce di morte. Secondo quanto accertato dai carabinieri, i due arrestati avevano imposto all'imprenditore, senza alcun motivo apparente, il pagamento di oltre 10mila euro. Se non avesse ceduto alle richieste estorsive, l'intero negozio sarebbe stato incendiato.