Chiellini con la corona in testa, Bonucci salta con i tifosi

·2 minuto per la lettura
arrivo Nazionale Fiumicino
arrivo Nazionale Fiumicino

L’Italia del calcio è Campione d’Europa al termine di una lunga partita contro l’Inghilterra, favorita sulla carta perchè si giocava nello stadio londinese di Wembley. Gli azzurri hanno comunque tenuto la concentrazione e non si sono abbattuti dopo che gli avversari sono passati in vantaggio dopo solo 3 minuti di gioco. Poi il gol di Bonucci e dritti fino al 120esimo con gli errori inglesi dal dischetto e la parate di un super Gigio Donnarumma. Festa in campo, caroselli nelle piazze, l’Italia è campione d’Europa e la coppa “It’s coming Rome”. Proprio nella Capitale, a Fiumicino per l’esattezza, la Nazionale è arrivata alle 6:06 con l’A319 dell’Alitalia, volo AZ 9001, proveniente da Londra Luton. Ad attendere gli azzurri circa 300 festanti tifosi.

L’arrivo della Nazionale a Fiumicino

I primi a scendere dall’aereo, come da tradizione, sono stati il mister, Roberto Mancini, e il capitano, Giorgio Chiellini, con in braccio la coppa europea. Prima di scendere le scalette i due hanno alzato il trofeo al cielo in segno di vittoria. L’Europeo mancava all’Italia da 53 anni, era inatteso quest’anno, soprattutto se si considera la giovane età della Nazionale e la poca esperienza del gruppo a livello internazionale.

La Nazionale arriva a Fiumicino: 300 i tifosi ad attenderli

Protagonista indiscusso di tutto il torneo e della finale è stato il capitano Giorgio Chiellini, un cliente spiacevole per tutti gli attaccanti che hanno orbitato dalle sue parti in campo. È stato il leader azzurro, il vecchio saggio, colui che ha alzato la coppa e che con la stessa ha dormito questa notte nel rispetto di una tradizione lanciata da un altro capitano azzurro, Fabio Cannavaro, nel 2006. È poi molto indicativo della vittoria conseguita in terra inglese la corona in simil oro indossata da Re Giorgio Chiellini al suo arrivo a Fiumicino. Oltre a Chiellini l’altra chioccia di questo gruppoo è stato Leonardo Bonucci, anche lui molto eruforico al momento del suo arrivo a Fiumicino. “Siamo noi, siamo noi, i campioni dell’Europa siamo noi” canta l’autore del pareggio azzurro insieme ai tifosi. E poi ci sono i giovani, che hanno avuto la fortuna di vivere, per loro merito sia chiaro, una notte da grandi e affermati campioni.

La Nazionale a Fiumicino, l’arrivo

“Bellissimo tornare a Roma con la Coppa”, ha detto il presidente della Figc Gravina in evidente stato euforico. Il programma prevede che ora la Nazionale riposi al Parco dei Principi a Roma e che alle 17 incontri il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella al Quirinale.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli