Chiesa, Card. Bassetti: su giovani irrisolta questione... -2-

Pat

Rimini, 19 ago. (askanews) - Tutto questo, secondo il presidente dei vescovi italiani, "deve far riflettere profondamente e porre più di un interrogativo come pastori, come famiglie e come laici. C'è infatti alla base una grande e irrisolta questione educativa: un'educazione alla fede, al valore della vita e al saper abitare la comunità. Mai come oggi, dunque, siamo chiamati ad essere Chiesa in uscita verso i giovani e penso che siano straordinariamente attuali le parole di Paolo VI quando disse che 'l'uomo contemporaneo ascolta più volentieri i testimoni che i maestri, o se ascolta i maestri lo fa perché sono dei testimoni'".

Gli adulti, ha avvertito il card. Bassetti, hanno un compito importante: "quello dell'annuncio. E in particolare saper annunciare ai nostri giovani che ogni vocazione è 'una chiamata d'amore'. Una chiamata a vivere un'esistenza bellissima, che vale la pena di essere vissuta in pienezza. Senza scorciatoie e compromessi. Senza cedere alle lusinghe effimere della società e senza inginocchiarsi ai falsi idoli del mondo. La vita vera è infatti una vita di incontro e non di divisione; una vita di carità e non di potere; una vita di amore e non di sentimenti. Perché saremo giudicati sull'amore. E sull'amore siamo chiamati a discernere la nostra vocazione".