Chieti, donna 44enne muore dopo due interventi chirurgici

marika chiavaroli

Marika Chiavaroli è deceduta lo scorso venerdì 19 luglio 2019 dopo aver subito due interventi chirurgici di riduzione della massa corporea: durante la prima operazione, avvenuta agli inizi di luglio, vi erano state delle complicanze. Dunque la donna, un’operatrice socio sanitaria di 44 anni, era tornata un’altra volta sotto ai ferri. E’ morta nel reparto di Rianimazione presso il policlinico di Chieti. E’ stata eseguita un’autopsia sul corpo della vittima da parte del chirurgo gastroenterologo Giovanni Casella e del medico legale Cristian D’Ovidio.

Chieti, morta dopo due interventi

Insufficienza multiorgano a seguito di alcune cause al fegato. Ecco ciò che emerge dall’autopsia condotta sul corpo dell’ormai defunta Marika Chiavaroli, la 44enne originaria della provincia di Chieti, morta a seguito di un duplice intervento atto a diminuire la sua massa corporea. La donna soffriva di obesità. I suoi parenti, genitori e i due fratelli di Marika, hanno presentato un esposto in Questura perché si accertino anche eventuali responsabilità mediche. Cinque medici specialisti sono ad oggi indagati.

La donna era stata sottoposta a due interventi di riduzione della massa corporea. Il primo intervento, eseguito agli inizi del mese di luglio, aveva tuttavia avuto delle complicazioni, dunque la donna aveva dovuto subirne uno nuovo per accertare la presenza di infezioni. Lo scorso venerdì 19 luglio 2019 Marika Chiavaroli è purtroppo deceduta presso il policlinico di Chieti a seguito di complicanze al fegato come chiarito dall’autopsia.