China Molybdenum raddoppierà produzione di cobalto

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 7 gen. (askanews) - China Molybdenum, il secondo produttore mondiale di cobalto, intende raddopiare la sua produzione per rispondere alla richiesta crescente di questa materia prima, che è cruciale per la produzione di batterie. Lo riferisce oggi il Nikkei Asia.

La compagnia cinese, che è seconda al mondo solo alla svizzera Glencore, ha miniere in Repubblica democratica del Congo (Rdc) e recentemente gli Stati uniti e altri paesi hanno sollevato dubbi sul rispetto dei diritti umani nelle sue strutture estrattive.

China Molybdenum intende raddoppiare la produzione in Congo, investendo 2,5 miliardi di dollari per avviare una nuova linea di produzione nel 2023, avendo acquisito nel paese africano un'altra struttura da una compagnia americana.

"Ci attendiamo di diventare i numeri uno al mondo neiprossimi anni", ha detto al Nikkei Asia uno dei portavoce della compagnia cinese.

Nel 2018 China Molybdenum ha prodotto 18mila tonnellate di cobalto, mentre Glencore è arrivata a 42mila tonnellate. Con l'espansione revista, il gruppo cinese dovrebbe produrre 34mila tonnellate nella sola Rdc.

La compagnia cinese è attiva dal 1969 e ha il suo quartier generale nella città di Luoyang, privincia di Henan. E' una compagnia di proprietà dello stato, con partecipazione anche di capitali privati.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli