Chirurgia della cataratta: gli aggiornamenti delle linee guida SOI -2-

Cro-Mpd

Roma, 20 nov. (askanews) - "I biometri devono misurare la curvatura della cornea con una precisione di un millesimo di millimetro e per una perfetta misurazione la superfice della cornea deve essere regolare e liscia come una palla da biliardo. Una condizione difficilmente raggiungibile, per esempio, nei pazienti che soffrono di occhio secco", ha spiegato ancora lo specialista:"In mancanza di una buona qualità del film lacrimale, l'occhio non risulta adeguatamente lubrificato e il paziente viene penalizzato. I valori ottenuti dagli strumenti possono cambiare ad ogni misurazione e questo rende molto difficile fare la scelta giusta".

Un punto importante è la possibilità trattare le disfunzioni delle ghiandole di Meibomio poste all'interno delle palpebre, responsabili della lubrificazione dell'occhio. A questo tema è dedicata la Relazione Ufficiale SOI. "Abbiamo imparato che una ostruzione delle ghiandole di Meibomio riduce la produzione di lubrificante fino al 95% . Oggi alcuni trattamenti innovativi permettono di recuperare una giusta funzione contribuendo a migliorare la regolarità della superfice della cornea - ha concluso il dottor Piovella - questo è un aggiornamento utile per tutti i colleghi oculisti per offrire ai pazienti che ogni anno si sottopongono con fiducia all'intervento di cataratta, delle soluzioni di piena soddisfazione con miglioramento dei risultati e della sicurezza.