Chirurgia robotica: eseguita prima lobectomia con broncoplastica

featured 1674081
featured 1674081

Milano, 23 nov. (askanews) – CMR Surgical, azienda internazionale di chirurgia robotica, ha annunciato che per la prima volta è stato utilizzato il sistema Versius per eseguire una lobectomia con broncoplastica, un intervento chirurgico che consiste nell’asportazione di un lobo polmonare, nel trattamento del tumore al polmone. L’intervento è stato eseguito da un’équipe del Policlinico di Milano, il primo istituto di ricovero e cura pubblico in Italia ad aver introdotto la piattaforma per

sviluppare un programma multispecialistico di chirurgia mininvasiva. È la prima volta che all’interno del Policlinico viene utilizzato un robot chirurgico per eseguire interamente questo tipo di intervento.

La procedura tradizionale, per questa operazione, prevedeva la divaricazione delle coste del paziente, con un forte dolore post-operatorio. La chirurgia robotica invece sfrutta lo spazio intercostale e riduce di molto questo problema, con la conseguenza di una minore degenza dei pazienti e di minor rischio di infezioni da sito chirurgico, un problema che secondo le stime costa ai servizi sanitari di tutta Europa fino a 19 miliardi di euro l’anno.

Per CMR Surgical l’obiettivo della piattaforma Versius è quello di aumentare l’accesso alla chirurgia mini-invasiva in tutte le branche della medicina. E la nuova tipologia di intervento eseguita dal robot è un risultato che per l’azienda va in questo senso. Versius è stato introdotto nel Policlinico di Milano lo scorso anno e a oggi è stato utilizzato in oltre 50 procedure, tra cui la colecistectomia, la resezione anteriore bassa e la

resezione polmonare.