Chiude il figlio in una roulotte con un bulldog per un party: morto perché azzannato

Frankie Macritchie, il bambino di 9 anni morto sbranato da un cane

Una storia agghiacciante quella accaduta l’aprile dello scorso anno nel Regno Unito. Una mamma lascia il figlio da solo con il cane di un’amica per tirare cocaina, ma il bambino viene sbranato. Ora la donna, Tawney Willis, 31 anni, è stata condannata a due anni di carcere. La proprietaria del cane, invece, a tre anni di reclusione.

La mamma con la cocaina e il figlio sbranato

La tragica vicenda è avvenuta in una roulotte. Nell’aprile 2019, la donna e suo figlio Frankie Macritchie, 9 anni, raggiungono la costa della Cornovaglia in roulotte. Ad aspettarli, alcuni amici, tra cui Sadie Totterdell, 29 anni, proprietaria del cane. L’animale, un bulldog americano di 45 chili, era nella roulotte vicina. Quello che doveva essere un weekend di svago, presto si trasforma in una tragedia. La donna va a tirare cocaina in un’altra roulotte e lascia il figlio da solo con il cane. Nel veicolo di fianco è in corso un party a base di cocaina. A un certo punto, i partecipanti sono scossi dalle urla del bambino. Quando lo raggiungono, il piccolo è in condizioni gravissime perché il cane lo aveva sbranato. Muore subito dopo. L’animale viene posto sotto sequestro dalla polizia, infine soppresso.

La mamma condannata a due anni di reclusione

La giovane mamma è stata condannata a due anni di carcere per gravi negligenze. Va peggio per la proprietaria del bulldog, condannata a tre anni. Dura la sentenza del giudice per la madre che “ha messo il cane e il bambino di nove anni nell’ambiente confinato di una roulotte ed è tornata a far festa in una roulotte lì vicino, assumendo anche cocaina“. La donna ha lasciato suo figlio con un animale potenzialmente pericoloso in una roulotte. Il magistrato ha indirizzato anche un pensiero per il piccolo Frankie: “un bambino delizioso, amorevole, felice, gioioso e amato da tutti coloro che lo circondavano“.

Alla fine di maggio, avevano colpito la storia del piccolo Kairon, un bambino di 14 mesi abbandonato in auto dalla madre che poi gli aveva dato fuoco e quella del piccolo neonato ritrovato senza vita in Thailandia, sbranato da un varano.