Chiusa A26, Toti: chiesta gratuità in Liguria fino a fine emergenza

Fos

Genova, 26 nov. (askanews) - "Al Mit e Aspi ho chiesto la liberazione di tutti i caselli della Liguria, con la gratuità di tutte le tratte autostradali fino al termine dell'emergenza. Non è pensabile che i liguri paghino il pedaggio, va garantito il diritto alla mobilità. Mi aspetto una risposta positiva già nel pomeriggio". Lo ha detto il governatore della Liguria, Giovanni Toti, al termine della riunione di giunta straordinaria convocata questa mattina dopo la chiusura dell'autostrada A26, che è stata poi riaperta su una sola corsia, a senso unico alternato.

"Ho chiesto anche al Mit e a Aspi - ha spiegato Toti - che le istituzioni locali possano avvalersi di un advisor tecnico nostro, per conoscere la situazione da una voce terza, visto che a un anno e 4 mesi dal crollo del Ponte Morandi, non abbiamo contezza della situazione reale del sistema viabilistico della Liguria. Dal momento che le istituzioni locali non hanno competenza sulle concessioni ma hanno il dovere di tutelare i cittadini - ha concluso il governatore - ho chiesto che sia dato libero un advisor terzo che abbia libero accesso".