Chiuso locale a Ostia: in 500 ballavano senza mascherina. Alcol servito ai minori

·1 minuto per la lettura
(Photo: Ron Sanford via Getty Images)
(Photo: Ron Sanford via Getty Images)

Alcool a minori, attività di discoteca non autorizzata, assembramenti e mancato uso delle mascherine da parte del personale: è per queste irregolarità che le pattuglie della Polizia Locale di Roma Capitale hanno eseguito la chiusura questa notte di un noto locale di Ostia.

Interessata dal provvedimento è l’area adibita ad intrattenimento serale, dove gli agenti hanno accertato la presenza di circa 500 persone che ballavano in violazione delle disposizioni a contrasto della diffusione da Covid-19. Il titolare dello stabilimento, già diffidato in precedenza per il mancato rispetto delle norme anti-Covid, è stato sanzionato anche per lo svolgimento non autorizzato di attività di pubblico spettacolo ed intrattenimento. Presente sul posto anche personale della Polizia di Stato e della Guardia di Finanza.

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli