**Chora Media: Brera, 'pronti a investimenti, guardiamo a tante realtà tra cui Will'**

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Milano, 6 mag. (Adnkronos) – Riassetti in vista per le nuove media company digitali italiane, tra cui Will Media, che dialoga con i più giovani e su Instagram vanta 1,2 milioni di follower. Chora Media, la podcast company nata nel 2020, è pronta a fare investimenti e acquisizioni per cavalcare la "crescita impetuosa" dell'ultimo anno. Ne parla all'Adnkronos uno dei suoi fondatori, Guido Maria Brera, che insieme a Mario Calabresi, Roberto Zanco e Mario Gianani, ha deciso di puntare sul fenomeno dei podcast, il formato audio che intercetta sempre più audience in Italia. Secondo i dati più aggiornati, i podcast avrebbero avuto nel 2021 9,3 milioni di ascoltatori (Ipsos Digital Audio survey).

"Stiamo cercando di governare una crescita che è un po' troppo impetuosa, ma che dobbiamo cavalcare. Per questo dobbiamo fare molti investimenti. Per forza. E' un'onda, quella dei podcast, che va governata, che non possiamo perdere", spiega Brera, che nel 1999 è stato uno dei co-fondatori di Kairos e al ruolo di gestore ha affiancato recentemente quello di scrittore e editore. Quanto alle società 'target' a cui potrebbe essere interessata Chora, "ogni giorno c'è un rumors diverso", ma le indiscrezioni su un interesse per la startup giornalistica Will Media non erano fantasiose. "Stiamo guardando tante realtà tra cui anche Will. Ormai Chora è una media company e dobbiamo lavorare su più direttrici".

Direttrici che comprendono uno sguardo più attento ai prodotti giornalistici. Basti pensare che il podcast 'Stories' di Cecilia Sala prodotto da Chora è da mesi ai vertici della classifica dei più ascoltati su Spotify. Il 2022 sarà un anno di consolidamenti e (forse) di pareggio di bilancio: "Chora Media sta andando molto bene, stiamo cercando di strutturarci per diventare leader in questo segmento. Quest'anno contiamo di raggiungere il breakeven. Dovremmo riuscirci, ma non è un'urgenza, per noi l'urgenza è fare le cose bene. Le cose fatte bene poi portano ad altro". Una delle ultime iniziativa è stata l'Academy, una scuola di podcasting che non si fermerà alla prima edizione. "L'Academy – dice Brera – la riproporremo, faremo una cosa più strutturata, ci sono state tante richieste". (di Vittoria Vimercati)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli