Chris Brown, il suo cane aggredisce una domestica: denunciato

·1 minuto per la lettura

Nuovi problemi giudiziari in arrivo per Chris Brown.

Il rapper è stato citato in giudizio da una domestica Patricia Avila e dalla sorella, aggredite da uno dei suoi cani, un enorme pastore del Caucaso, lasciato girovagare nel cortile interno della proprietà californiana della star.

Come riportato da Avila nelle carte legali, ottenute da TMZ, il cane si sarebbe scagliato contro la sorella, strappandole pezzi di pelle dal braccio e mordendole la faccia e le gambe.

Brown, che si trovava a casa al momento dell’incidente, ha chiamato subito i soccorsi, e la donna è stata trasportata con urgenza in ospedale, dove è rimasta ricoverata per giorni.

Patricia pensava che la sorella sarebbe morta a causa delle ferite inferte dall’animale, e ora soffre di attacchi di panico e continui stati di ansia.

La domestica ora chiede un cospicuo risarcimento danni al cantante, reo di non averla protetta dal cane.

Avila inoltre sostiene che l’animale, già in varie circostanze, si era dimostrato violento e aggressivo nei confronti di altre persone.

Non è dato sapere se la sorella di Patricia, a cui è andata la peggio, presenterà un altro esposto contro Brown.