Christian De Sica: "Il Covid ha colpito anche me"

Primo Piano
·1 minuto per la lettura

"Il maledetto covid 19 ha colpito anche me". Christian De Sica, intervistato da Il Messaggero ha rivelato di avere avuto il coronavirus, ma di essere guarito. "Ringraziando Dio me la sono cavata con una febbriciattola e debolezza diffusa, ho potuto curarmi in casa e da quattro giorni sono tornato negativo al tampone".

L'attore romano, vicino al traguardo dei 70 anni, non si è lasciato abbattere dallo sconforto quando ha scoperto di essere positivo: "Ho affrontato la situazione con la speranza di farcela e con una grande fiducia nel futuro. In situazioni come questa bisogna avere un atteggiamento positivo". De Sica vuole però ricordare agli italiani di non sottovalutare il Covid-19 e di non abbassare mai la guardia: "Io per fortuna ora sto bene, ma ricordo a tutti che il virus è una bruttissima bestia da cui bisogna difendersi".

Anche il re dei cinepanettoni, di cui è atteso l'ultimo film in streaming dal titolo “Un Natale su Marte”, girato con l'immancabile Massimo Boldi, quest'anno trascorrerà un 25 dicembre diverso dal solito. "Rimarrò a Roma. Faremo un Natale in forma ristrettissima senza parenti, senza amici e senza celebrazioni".

GUARDA ANCHE: Super Vacanze di Natale, Ruffini celebra 35 anni di cinepanettone