Christillin: "Ho incontrato due volte Elisabetta, ogni donna vorrebbe avere la sua forza"

(Adnkronos) - "Una tristezza infinita, in 70 anni di regno è stata un esempio di classe, eleganza e fermezza, una donna straordinaria, un monumento della storia mondiale, più di chi l'ha preceduta, la regina Vittoria, e forse, anche se le cronache sono molto lontane, della sua omonima, Elisabetta I". Così Evelina Christillin commenta all’Adnkronos la scomparsa della regina Elisabetta.

"Certo- aggiunge - gli anni parlavano per lei ma è stata una donna fantastica che io ho avuto la fortuna di incontrare in Inghilterra in due occasioni ufficiali e credo che qualsiasi donna vorrebbe avere la sua forza, il suo coraggio, la sua dedizione e abnegazione totale per la missione a cui era stata chiamata"

"Dunque ammirazione totale", conclude Christillin ricordando la Londra in festa per il giubileo di platino di giugno. "Ero a li’ per impegni e vedere una metropoli come la capitale britannica bloccata dai festeggiamenti è una cosa che mi è rimasta impressa".