Ci ha lasciati l'editore Tommaso Avagliano. Aveva 81 anni

·1 minuto per la lettura
Tommaso Avagliano defunto
Tommaso Avagliano defunto

Il mondo dell’editoria piange una grande perdita: ci ha lasciati Tommaso Avagliano, 81 anni, nella serata del 21 settembre. Aveva appena sostenuto un delicato intervento di cuore.

Tommaso Avagliano è morto: le cause

Editore, scrittore e uomo di culura. È venuto a mancare nel suo paese natale, Cava de’ Tirreni, in seguito ad una complessa operazione al cuore. Il sindaco della cittadina, Vincenzo Servalli, ha voluto ricordarlo così:

«La morte di Tommaso Avagliano, editore di fama internazionale, uomo di cultura ma soprattutto un grande innamorato di Cava de’Tirreni, ci lascia sgomenti».

Tommaso Avagliano è morto: la sua casa editrice

Nel lontano 1982 fondò la sua omonima casa editrice – Avagliano Editore – che ha guidato con passione e dedizione fino al 2005. In particolare, era famosa per il carattere saggistico ed il profondo impegno insito nelle questioni del Mezzogiorno.

Dagli anni Novanta si occupò anche di narrativa, pubblicando autori come Bufalino, Prisco ed Enzo Striano. Dal 2005 in poi prese parte ad un nuovo progetto insieme al figlio Santi, con il quale fondò la casa editrice Marlin.

Tommaso Avagliano è morto: un uomo di cultura

Tommaso Avagliano si laureò in Lettere Classiche presso l’Università Federico II di Napoli, e nel 1967 ottenne l’abilitazione all’insegnamento, dedicandosi alla professione per quasi trent’anni della sua vita, parallelamente all’attività di editore.

Nel 2000 gli fu anche conferito il titolo di Cavaliere all’Ordine al merito della Repubblica Italiana. Nella bacheca figurano anche svariati riconoscimenti tra cui il “Premio Guido Dorso” 2005, conferitogli dal presidente del Senato per meriti culturali, e il premio “Gens Campana 2009”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli