Ciao Darwin 8 a rischio chiusura: la denuncia degli animalisti

paolo bonolis

Lo scorso venerdì 22 marzo 2019 è andato in onda in prima serata su Canale 5 il secondo appuntamento di Ciao Darwin 8. Anche la nuova puntata dello show condotto da Paolo Bonolis e Luca Laurenti ha ottenuto, come prevedibile, un enorme successo di pubblico. Al punto da aver battuto la concorrenza con La corrida di Carlo Conti su Rai Uno con numeri davvero fuori dall’ordinario. Tuttavia per il programma dai toni trash di Canale 5 non sembrano essere tutte rose e fiori. Solo qualche ora fa, infatti, il popolare conduttore romano è finiti al centro di alcune accese polemiche destate niente meno che dagli animalisti. Insieme a Bonolis sono entrati nel mirino delle accuse anche gli altri autori del programma. Ma per quale motivo? Ecco dunque cosa è successo.

Paolo Bonolis denunciato dagli animalisti

Da quanto emerso secondo le prime indiscrezioni, l’associazione degli animalisti avrebbe deciso di denunciare Paolo Bonolis e insieme a lui anche l’intero entourage di Ciao Darwin 8. Secondo i difensori degli amici a quattro zampe, l’accusa sarebbe dunque quella di aver maltrattato dei maiali, protagonisti della prova di coraggio dell’ultima puntata andata in onda. Lì in effetti tali animali erano stati rinchiusi dentro a un recinto, all’interno del quale i concorrenti dovevano cercare degli oggetti per vincere la prova.

“Vedere animali terrorizzati e umiliati per giochi assurdi non lo possiamo più accettare”. Questa nel dettaglio è la nota emanata dall’associazione degli animalisti contro lo show Mediaset, che ha poi deciso di procedere alla denuncia del conduttore e del suo team per l’uso incongruo di animali nel programma del venerdì sera. Poche ore fa, proprio sul sito ufficiale dell’associazione, è inoltre apparsa un’altra nota, più articolata della precedente. In essa si afferma come nella puntata del 22 marzo di Ciao Darwin “dei poveri animali siano stati messi alla gogna, spaventati e terrorizzati alla luce dei riflettori e tra le urla isteriche dei concorrenti”.

Ciao Darwin 8 chiuderà?

Ciao Darwin 8 avrebbe dunque operato una vera e proprio strumentalizzazione degli animali, “fatti passare dal conduttore come maiali selvatici, quindi potenzialmente pericolosi”. Gli animalisti hanno poi voluto sottolineare, oltre “all’ignoranza galoppante”, anche la presenza di un maialino fortemente impaurito, con la bocca legata. Per finire, l’associazione ha voluto condannare Bonolis e il gruppo d’autori soffermandosi sulle condizioni generiche dei maiali.

Questi poveri animali, secondo la loro spiegazione, “sono già condannati a vivere in prigionia fin dalla loro nascita”. Con Ciao Darwin, inoltre, “sono stati momentaneamente allontanati dal loro lager per essere gettati tra luci e rumori stressanti, in situazioni allucinanti”, come appunto quella della puntata andata in onda. Gli animalisti hanno infine ricordato come già in passato avessero denunciato Paolo Bonolis, pur tuttavia senza riscontro alcuno.