In ciascun paese rimarranno 2500 effettivi

·1 minuto per la lettura
Truppe in Iraq
Truppe in Iraq

Il capo del Pentagono ha spiegato che Washington intende mettere fine ad una guerra che dura “da una generazione”.

Usa, ritiro truppe In Iraq e Afghanistan

Gli Stati Uniti ridurranno le proprie truppe in Iraq e Afghanistan a 2.500 effettivi in ciascun Paese a partire dal 15 gennaio. Ad annunciarlo il Ministro della Difesa ad interim Christopher Miller. Una decisione che riflette la promessa del Presidente Donal Trump – al centro dei tabloid per il presunto imminente divorzio con Melania – di riportare i militari a casa quando le condizioni lo avessero consentito. Gli Stati Uniti hanno attualmente circa 4.500 militari in Afghanista e 3.000 in Iraq.

ll capo del Pentagono ha spiegato che Washington intende mettere fine ad una guerra che dura “da una generazione”. Ricordiamo infati che gli Usa sono presenti militarmente in Afghanistan dal 2001 e in Iraq dal 2003.

Ovviamente – come ha sottolineato lo stesso Miller – sono stati informati della decisione gli alleati di Washington – compresa la Nato- e il governo afgano.