Cibi infiammatori anti dieta: i 5 da evitare

dieta
dieta

Quando si comincia una dieta è bene evitare determinati alimenti che sono grassi e ipercalorici che possono causare problemi e danni all’organismo. Qui vediamo i 5 cibi infiammatori che è bene non consumare in un regime alimentare e da cui tenersi alla larga per il benessere della nostra salute.

Cibi infiammatori anti dieta

Nella nostra alimentazione è bene prestare attenzione particolare a ciò che si mangia. Non tutti i cibi sono adatti e soprattutto fanno bene. Molti di questi cibi che solitamente portiamo in tavola non sono consigliati perché ricchi di calorie e grassi, ma si rischia anche di andare incontro a infiammazione con una serie di danni all’organismo.

Seguire una giusta alimentazione evitando i cibi infiammatori è importante, non solo ai fini della dieta, del mantenimento della forma fisica, ma anche per garantire un buon benessere psicofisico evitando così danni all’organismo. Ci sono alcuni alimenti come i cibi che sono ricchi di infiammazione da non consumare proprio per i problemi che arrecano.

Per questa ragione, seguire una dieta ben bilanciata ed equilibrata a base di alimenti sani è utile, non solo per un fisico tonico, ma anche per evitare problemi di infiammazione. Eliminare i cibi infiammatori dal programma alimentare che consumiamo ogni giorno significa apportare benefici e risultati importanti al corpo, ma anche alla salute, in generale.

L’infiammazione non ha risvolti così negativi, anzi. È considerata un meccanismo che ha il compito di metterci in guardia da una serie di pericoli, quali le tossine, ma permette anche di evitare l’esposizione agli allergeni. La dieta, in questo, è fondamentale dal momento che aiuta a prevenire l’infiammazione cronica contrastandola.

Cibi infiammatori anti dieta: quali sono

Un buon regime alimentare è ciò che occorre poiché ci sono dei cibi che possono ridurre o aumentare i rischi di infiammazione. All’interno di una dieta e di un regime alimentare sano, è bene evitare determinati cibi infiammatori dal momento che non sono efficaci, ma anzi, risultano alquanto dannosi.

Ci sono alcuni cibi che sarebbe meglio evitare proprio per andare incontro a un miglioramento del benessere e dell’organismo del corpo. Una dieta ricca di alimenti come frutta e verdura da assumere crude, legumi, carboidrati complessi, fibre e anche proteine, permette una vita longeva, ma soprattutto in salute.

Qui vediamo quali sono i 5 cibi infiammatori che non è bene assumere nella dieta:

  • Zucchero: le sostanze ricche di questo componente come dolciumi, bevande zuccherate non fanno bene poiché alzano i livelli di zucchero nel sangue. Nel caso, anche per il caffè della colazione, meglio sostituirlo con la stevia, un dolcificante naturale

  • Carboidrati raffinati: come le farine e i derivati hanno un alto apporto glicemico causando infiammazione; meglio optare per alternative ricche di fibre come la pasta o pane integrale

  • Glutine: presente in diversi cereali, come orzo, avena, non è facilmente tollerato e causa livelli alti di infiammazione ed è consigliabile cercare di limitarne le quantità

  • Carne rossa: ricca di grassi può causare alcuni problemi. Nella dieta è bene consumare la bianca come il tacchino o il pollo e il pesce selvaggio evitando quello da allevamento

  • Grassi idrogenati: sono presenti in dolci e prodotti industriali, oltre a essere altamente infiammatorio. Si consiglia di preferire cibi cucinati da soli evitando queste porzioni e preparati.

Cibi infiammatori: miglior rimedio naturale

Per contrastare il problema dell’infiammazione, oltre a evitare i cibi infiammati che sono dannosi, è consigliabile inserire nella dieta anche un buon supporto, ovvero un integratore alimentare. Tra i anti in commercio, il migliore, attualmente, è Spirulina Ultra, di origine italiana, in vendita in capsule e a base di elementi naturali.

Raccomandato da professionisti ed esperti proprio per le sue virtù e benefici. Un prodotto dimagrante che aiuta a perdere adipe in eccesso, ma anche a stimolare il metabolismo bruciando così maggiori calorie e favorendo una assimilazione selettiva degli alimenti. Placa la fame nervosa evitando di abbuffarsi e ha proprietà depuranti.

Riduce il metabolismo dei lipidi e dei carboidrati. Per poter funzionare nel modo migliore, è necessario che questo integratore sia associato a una dieta ipocalorica e a una attività fisica da praticare in modo costante. Un integratore che aiuta il corpo a tornare in forma in breve tempo con una dieta equilibrata.

Inoltre è anche notificato come sicuro dal ministero della salute.

Per chi volesse saperne di più, può cliccare qui

Spirulina Ultra è così efficace all’interno di un regime alimentare, anche grazie agli ingredienti che sono stati scelti dagli esperti, privi di controindicazioni. Tra i componenti, vi sono l’alga spirulina che funge da sostegno e ricostituente andando anche a bloccare l’adipe in eccesso; la gymnema che stimola il metabolismo di carboidrati e lipidi regolando il senso di fame e il fosfato di calcio che protegge la pelle, i tendini e anche le ossa, aumentando l’efficacia dei due precedenti componenti.

Gli esperti ne raccomandano de compresse al giorno prima dei pasti per cominciare a beneficiare dei suoi effetti.

Originale ed esclusivo, si ordina soltanto cliccando qui per il sito ufficiale del produttore si compila il modulo con i dati e si resta in attesa della telefonata dell’operatore che va a evadere l’ordine. Ha un costo promozionale di 49,99€ per 4 confezioni con pagamento accettabile con Paypal, carta di credito e contanti al corriere alla consegna della merce a casa.