Cicciolina: 3mila euro lordi di vitalizio, non li ho rubati

Red/Pol

Roma, 12 apr. (askanews) - "I vitalizi? Io prendo 3mila euro lordi al mese, circa 2mila netti, per esser stata in Parlamento dal 1987 al 1992 coi Radicali. Ma i vitalizi non li ho inventati io, sono un diritto costituzionale, io andavo sempre in Parlamento peraltro". A parlare è Ilona Staller, in arte Cicciolina, che oggi è intervenuta a Un Giorno da Pecora, su Rai Radio1.

Il M5S vuole abolire i vitalizi, cosa ne pensa? "Intanto gli chiedo di mantenere le loro promesse sul reddito di cittadinanza". Il vitalizio, per lei, è intoccabile? "Indipendentemente da questo, se ci sarà un governo non sarà mai legittimo e democratico e gli italiani saranno presi in giro per l'ennesima volta". Perché non sarebbe democratico? "Per un governo legittimo dovremmo tornare a nuove elezioni, e mi ripresentero' anche io col mio partito D.N.A., che significa Democrazia Natura Amore, insieme all'avvocato Luca Di Carlo".

In passato ha detto di pretendere delle scuse da Luigi Di Maio. Perché? "Dovrebbe chiedermi scusa, da quando mi ha messo sulla black list, mi hanno preso come capro espiatorio e non mi sta bene. Per questi 2mila euro sembra che ho rubato, che ho fatto una rapina, ma io sono stata eletta democraticamente". Le viene contestato però di prendere più di quanto abbia versato. "Vogliamo vedere quanto guadagna Di Maio? 20mila euro o forse di più, i deputati 5 Stelle 16mila euro al mese in media e i senatori 25mila!". Puoi dirci per chi ha votato alle ultime elezioni? "Sicuramente non per il M5S...".