Ciclismo: Mondiali, i convocati azzurri per le cronometro

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 6 set. – (Adnkronos) – Gli azzurri delle crono si apprestano a partire alla volta dei Campionati Mondiali che si tengono in Australia, a Wollongong dal 18 al 25 settembre. L'Italia proverà a confermare quanto di buono fatto lo scorso anno in cui Filippo Ganna ottenne il titolo iridato e nella staffetta mista arrivò il bronzo.

In questi giorni il ct Marco Velo, alle prese con gli ultimi dettagli legati alla logistica, ha ufficializzato i nomi dei convocati. "Avremo un gruppo omogeneo e di livello. Possiamo schierare un uomo in più, essendo detentori del titolo maschile. Avremo avversari di livello come Stephan Kung oppure Remco Evenepoel. Puntiamo ad ottenere ottimi risultati con i professionisti (Ganna – Affini – Sobrero) e a migliorare il 3° posto nella prova mista (Longo Borghini, Cecchini, Guazzini). Devo dire che abbiamo investito tanto nelle prove contro il tempo, ad esempio andando a girare all'autodromo di Monza, dove sono stati affinati certi automatismi, migliorando l'affiatamento e la tecnica".

"Anche la staffetta mista è una disciplina che ha incontrato l'interesse dei nostri atleti -prosegue il ct-. E' una delle poche occasioni in cui uomini e donne possono lavorare assieme. Un esercizio differente, ma che è in grado di motivare il gruppo". Velo parla poi dei giovani azzurri e del percorso: "In queste categorie è più difficile puntare al risultato, perché a livello internazionale paghiamo qualcosa, ma non escludo ottime prove. I giovani stanno lavorando con dedizione, dedicando tempo alla specialità, con un uso del mezzo da crono. Si tratta comunque di una disciplina importante che assegna medaglie olimpiche e risulta strategica nell'economia delle corse a tappe". Sul percorso: "Una gara di potenza, dove sarà importante arrivare con la giusta brillantezza. Una prova per specialisti, essendo una crono sotto i 40'".