Ciclismo: Silvia Zanardi, 'vittoria speciale, volevo dimostrare di esser forte anche su strada'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Trento, 10 set. – (Adnkronos) – "Le mie compagne sono state fantastiche nel supportarmi durante tutta la gara. La tattica che avevamo ideato prevedeva che provassi a rimanere con le migliori in salita per poi giocarmi le mie carte in volata. Dedico il mio successo alle miei compagne e al mio preparatore che ha fatto un lavoro stupendo per farmi arrivare qui al top della forma. Questa maglia è speciale, vale più di tutti i titoli europei conquistati su pista. Ci tenevo a dimostrare di essere forte anche su strada". Lo dice Silvia Zanardi dopo il successo ai campionati europei nella prova in linea tra le Under 23.

"La nostra capitana era Gaia Realini, ma quando ho visto che in salita si era staccata un pochino, mi sono messa a ruota di Blanka Kata Vas e sono riuscita a tenerla -aggiunge Zanardi-. Fino a oggi non pensavo di stare così bene, alla Vuelta non ero andata fortissimo, se non l’ultimo giorno. Però, grazie a quella gara, ho capito che Vas era la ragazza da seguire oggi“.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli