Ciclisti investiti a Verolanuova: avevano 70 e 67 anni

ciclisti investiti verolanuova

Tragedia a Verolanuova, comune in provincia di Brescia, dove due ciclisti hanno perso la vita in un terribile incidente stradale. La vicenda è avvenuta intorno alle 15.15 di ieri, sabato 14 Dicembre 2019. Le vittime sono Francesco Bianchi, 70 anni, una vita nelle Ferrovie, casa al Boschetto, e Gianfranco Vicardi, 67enne, entrambi cremonesi, legati da un grande amore per le due ruote e da una profonda amicizia.

In base ad una prima ricostruzione dell’incidente, i due ciclisti stavano percorrendo la strada che porta a Pontevico, in uno dei tratti percorsi da chi attraversa quella porzione della Bassa sulla nuova ciclabile di Monticelli d’Oglio, con il nuovo ponte sul fiume che permette di arrivare a Monasterolo. Lo schianto è avvenuto in via San Rocco, non distante dal cimitero di Verolanuova, in un tratto di strada stretto che attraversa i campi.

L’auto, guidata da un 35enne di Brescia, avrebbe colpito in pieno le due biciclette le quali, dopo l’impatto, sarebbero volate nel canale adiacente alla strada. Entrambi i ciclisti sono stati sbalzati per parecchi metri. Sul posto sono immediatamente arrivati i soccorsi, chiamati dal conducente della Volvo. Purtroppo per i due anziani ciclisti non ci sarebbe stato più nulla da fare.

Ciclisti investiti a Verolanuova

Il guidatore, avrebbe detto di non aver visto le due bici, perché abbagliato dal sole. Portato in ospedale, è stato sottoposto agli esami per verificare il suo tasso alcolemico o se fosse sotto l’effetto di droghe. I primi risultati indicano come il tasso alcolemico tre volte oltre il consentito. La vettura non era poi assicurata e nemmeno era stata fatta la revisione. Per questo motivo è scattato l’arresto e l’automobilista, accusato di duplice omicidio stradale, è finito in carcere.

I Carabinieri di Verolanuova guidati dal comandante Tedros Christian Comitti, continuano le indagini per stabilire l’esatta dinamica degli eventi.