Ciclo di 30 incontri su Leonardo, mondo macchina e mondo vivente

Roma, 1 ott. (askanews) - Trenta appuntamenti in dieci città italiane con ospiti di rilievo per approfondire il dialogo tra Francia e Italia sulle sfide del futuro, tra ingegneria, etica e società. Nell'anniversario della morte, un omaggio a Leonardo, figura dell'ingegnere rinascimentale, fonte d'ispirazione per pensare il nostro rapporto con la tecnologia e affrontare le domande etiche che ci pone il domani.

L'Ambasciata di Francia in Italia e l'Institut français Italia hanno programmato fino a dicembre, in dieci città italiane, un ciclo di trenta dialoghi italo-francesi voluti dall'Ambasciatore Christian Masset, che verteranno sulle ricerche bio-ispirate di cui Leonardo è stato precursore, e in particolare sui settori strategici della biorobotica e dell'intelligenza artificiale.

Roma, Torino, Ferrara, Firenze, Udine, Genova, Venezia, Napoli, Mantova e Bologna saranno le cornici di un confronto tra i più grandi specialisti italiani e francesi di fisica, biologia, informatica e neuroscienza con storici, filosofi, sociologi, psicanalisti e artisti contemporanei.