Cile, almeno 15 morti in violenze negli ultimi tre giorni

Mgi

Roma, 22 ott. (askanews) - E' di almeno 15 morti il bilancio delle vittime dei disordini scoppiati in Cile nel corso degli ultimi tre giorni: lo hanno reso noto le autorità di Santiago, precisando che undici decessi - tutti legati ad "atti di saccheggio" - sono avvenuti nella regione della capitale ed altri quattro nelle provincie.

Come riporta il quotidiano cileno La Nacion, il governo ha sottolineato come ieri si siano svolte 42 manifetsazioni: "In Cile si può manifestare, quello che non si può fare è prevaricare un'aspirazione legittima e trasformarla in un saccheggio e in un attentato contro la proprietà pubblica e privata", ha ricordato il sottosegretario agli Interni, Rodrigo Ubilla. (Segue)