Cile, M5s: condanna violenze ma repressione mette a rischio democrazia

Pol/Vlm

Roma, 21 ott. (askanews) - "Esprimiamo profonda preoccupazione per la drammatica situazione che sta vivendo il Cile in queste ore. Condanniamo i gravissimi episodi di violenza criminale che stanno macchiando di sangue le legittime proteste del popolo cileno contro politiche economiche socialmente insostenibili. D'altra parte non possiamo non esprimere il nostro allarme per la risposta militare e liberticida ordinata dal presidente Piñera, che rischia di mettere in crisi la giovane e fragile democrazia cilena. I carri armati per le strade del Cile rievocano fantasmi di un passato osceno e indicibili sofferenze che non dobbiamo dimenticare per non dover mai più rivivere". Lo dichiarano in una nota congiunta i senatori del Movimento 5 Stelle membri della Commissione Esteri di Palazzo Madama.