Cimice asiatica, Veneto: calamità come Xilella al Sud

Bnz

Venezia, 23 lug. (askanews) - "Chiederò al Ministro delle Politiche Agricole Gian Marco Centinaio di istituire al più presto un tavolo nazionale sulla cimice asiatica, insetto che si sta rivelando un vero e proprio flagello per le colture frutticole del Nord Italia. È indispensabile attivare un piano di interventi sia per quel che riguarda la ricerca e sperimentazione, ma anche dal punto di vista degli aiuti alle aziende che hanno visto distrutto anche l'intero raccolto".

È questo l'impegno assunto dall'assessore all'Agricoltura della Regione Veneto questa mattina durante un vertice con i rappresentanti provinciali e regionali della Coldiretti che ha avuto al centro della discussione proprio il problema della cimice asiatica (Halyomorpha halys).

Questo insetto originario dell'Estremo Oriente cimice asiatica è presente ormai in Veneto dal 2015, colpendo in particolare i frutteti di melo, pero, ciliegio, albicocco, pesco e kiwi. Senza risparmiare nemmeno i seminativi, soprattutto mais e soia.