Cimice, Coldiretti Veneto: In Veneto 100 milioni di danni

Bnz

Venezia, 25 set. (askanews) - "Apprezzabile lo sforzo finanziario della Regione, ma Coldiretti ricorda che i danni provocati al settore dalla presenza della cimice asiatica ammontano a cento milioni di euro, solo in Veneto". Alla vigilia dell'incontro a Roma a cui parteciperanno gli assessori delle altre regioni del nord, Coldiretti sollecita la dichiarazione dello stato di calamità e invoca che le istituzioni regionali si espongano nei confronti del governo e dell'Unione Europea chiedendo la stessa attenzione riservata per l'emergenza Xylella.

"Le risorse messe a disposizione fino ad ora non bastano, il recente provvedimento per l'introduzione della vespa samurai, antagonista naturale, è arrivato con anni di ritardo mentre gli imprenditori agricoli sono allo stremo - spiega Coldiretti - E' per questa ragione che occorre velocizzare l'iter che renda attuativa la norma e studiare soluzioni per i produttori veneti con il varo di un piano strategico che permetta di superare l'emergenza, ponendo le basi per gestire le azioni nei prossimi anni. In futuro avremo a che fare con altri insetti alieni - insiste Coldiretti - sarà dunque necessario un Fondo di solidarietà nazionale per le fitopatie".