Cina, 3 anni di carcere allo scienziato delle 'gemelle ogm'

webinfo@adnkronos.com

E' stato condannato a tre anni di carcere He Jankui, lo scienziato cinese che nel novembre del 2018 scioccò il mondo annunciando la nascita delle prime gemelle geneticamente modificate. Lo ha riferito l'agenzia di stampa 'Xinhua', precisando che il ricercatore è stato giudicato colpevole da un tribunale di Shenzhen per "aver effettuato illegalmente manipolazioni genetiche di embrioni per fini riproduttivi". 

He si era difeso dalle accuse sostenendo di aver alterato i geni delle gemelle in modo da difenderle dall'Hiv. Sulla vicenda era stata aperta un'inchiesta e le autorità cinesi avevano promesso una "seria punizione" per lo scienziato.