Cina addestra soldati e milizie al confine con l’India

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 26 giu. (askanews) - Torna a crescere la tensione al confine tra la Cina e l'India. Secondo quanto ha comunicato il ministero della Difesa cinese, quest'anno l'Esercito del popolo ha condotto 100 esercitazioni nella regione.

Il portavoce Ren Guoqiang ha sottolineato, in particolare, le esercitazioni condotte ad alta quota e quelle con droni per rafforzare le "capacità di combattimento in contesti estremamente freddi e con ambienti ostili".

Alle unità militari, si sono unite anche milizie nelle esercitazioni, secondo quanto scrive il South China Morning Post.

Il giornale indiano The Hindu ha recentemente scritto che i cinesi stanno addestrando le nuove milizie di tibetani, istituite da pochi mesi, vicino a Pagong Tso, il luogo dove lo scorso anno soldati cinesi e indiani si sono scontrati con decine di vittime.

Tra gli eserciti di Cina e India c'è ancora uno stato d'allerta. Circa 100mila soldati restano sui due lati della cosiddetta Linea di controllo attuale, che funge da confine de facto tra i due giganti asiatici, che sono entrambi dotati dell'arma nucleare.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli