Cina, alzato limite nascite per famiglia a tre figli

·1 minuto per la lettura
Dei bambini indossano la mascherina alla stazione ferroviaria di Shanghai

PECHINO (Reuters) - La Cina ha annunciato che le coppie sposate potranno avere fino a tre figli, un importante cambiamento di politica rispetto al limite di due in vigore finora, dopo che i dati recenti hanno mostrato un drastico calo delle nascite nel Paese più popoloso del mondo.

Pechino ha modificato la sua decennale politica del figlio unico nel 2016, sostituendola con un limite di due figli, che non è riuscito però a portare a un aumento sostenuto delle nascite visti gli alti costi che le famiglie si trovano ad affrontare per allevare i figli nelle città cinesi, problema che persiste.

"Per ottimizzare ulteriormente la politica sulle nascite, (la Cina) implementerà una politica che consentirà a una coppia sposata di avere tre figli", ha detto l'agenzia di stampa ufficiale Xinhua dopo una riunione del politburo presieduta dal presidente Xi Jinping.

Il cambiamento di politica sarà accompagnato da "misure di sostegno, che contribuiranno a migliorare la struttura della popolazione del nostro Paese, adempiendo alla strategia del Paese di far fronte attivamente all'invecchiamento della popolazione e mantenere un vantaggio, ovvero la dotazione di risorse umane", ha riferito Xinhua.

Non ci sono dettagli sulle misure di sostegno allo studio.

(Tradotto da Alice Schillaci in redazione a Danzica, in redazione a Milano Gianluca Semeraro, alice.schillaci@thomsonreuters.com, +48587696614)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli