Cina annuncia misura di rappresaglia contro quattro media Usa -2-

Fco

Roma, 1 lug. (askanews) - "la necessaria ritorsione contro l'irragionevole repressione (dell'amministrazione americana) contro i media cinesi negli Stati Uniti", ha detto nella tradizionale conferenza stampa. Il governo americano ha modificato, il 22 giugno, lo status di quattro media ufficiali cinesi, accusati di essere "organi di propaganda" di Pechino e i cui uffici negli Stati Uniti sono ora considerati "missioni diplomatiche straniere".

Questi media, tra cui la televisione pubblica Cctv e il tabloid nazionalista Global Times, devono ora notificare al Dipartimento di Stato degli Stati Uniti la lista del loro personale e delle loro propriet immobiliari. Questa misura americana si aggiunta a una decisione identica gi presa a febbraio contro altri cinque media cinesi.(Segue)