Cina aumenta salari minimi nonostante guerra commercio con Usa

Mos

Roma, 21 ago. (askanews) - Nonostante i danni della guerra commerciale con gli Stati uniti, la Cina ha continuato a innalzare i salari minimi mensili. Lo scrive oggi il South China Morning riportando informazioni diffuse dal Ministero delle risorse umane e della sicurezza sociale.

Gli aumenti vengono stabiliti a livello locale. L'ultima ad alzare il salario minimo è stata la capitale, Pechino, che l'ha portato a 2.200 yuan (311 dollari) al mese dal primo luglio, con un aumento di 80 yuan. Già lo scorso anno c'era stato un aumento di 120 yuan. (Segue)