Cina, avvertimento per migliaia di quadri partito ad Hangzhou

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 23 ago. (askanews) - Migliaia di quadri del Partito comunista cinese della città di Hangzhou, nota per essere la sede di Alibaba di Jack Ma, hanno ricevuto oggi un avvertimento molto chiaro dall'onnipotente Commissione centrale d'ispezione di disciplina - che indaga sui casi di corruzione all'interno del Partito - con un ordine di sciogliere ogni loro conflitto d'interesse con il mondo degli affari.

L'avvertimento è arrivato a due giorni dall'apertura di un'inchiesta nei confronti del segretario cittadino del partito, Zhou Jiangyong, per "gravi violazioni della disciplina di partito", una formula solitamente utilizzata per indicare la corruzione.

L'ordine di auto-analisi e auto-rettificazione è stato indirizzato a ben 25mila funzionari del partito che dovranno verificare se sono in condizione di conflitto d'interesse personalmente, o se lo sono membri delle loro famiglie. Interessati dal provvedimento sono anche membri del partito andati in pensione negli ultimi tre anni.

Hangzhou è una città che deve molto del suo sviluppo alle compagnie tech e in particolare ad Alibaba, che dalla fine dello scorso anno è al centro delle attenzioni regolatorie delle autorità cinesi.

Proprio ieri la società fintech di Alibaba, Ant Group, la cui quotazione in borsa da 37 miliardi di dollari fu bloccata lo scorso anno all'ultimo momento - secondo quanto ha riferito l'agenzia di stampa Reuters - ha emesso un comunicato in cui ha detto di aver "strettamente seguito leggi e regolamenti" nel suo processo di quotazione "aperto e trasparente" e ha affermato che le speculazioni nei suoi confronti sono "falsità".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli