Cina, banca centrale lancia strumento per aiutare imprese a tagliare emissioni

·1 minuto per la lettura
La sede centrale della Banca popolare cinese a Pechino

PECHINO (Reuters) - La banca centrale cinese ha annunciato che fornirà alle istituzioni finanziarie prestiti a basso costo per aiutare le società a tagliare le emissioni di Co2, a sostegno dei target nazionali a lungo termine per la decarbonizzazione.

La Cina, primo produttore di gas serra al mondo, punta a un picco nelle emissioni prima del 2030 e a raggiungere zero emissioni nette entro il 2060.

Lo strumento della People's Bank of China a sostegno della riduzione delle emissioni di Co2 aiuterà le istituzioni finanziarie a fornire prestiti a imprese sulla premessa d'indipendenza in termini di capacità decisionale e di rischio, si legge nel comunicato.

La banca fornirà il 60% dei prestiti effettuati da istituzioni finanziarie per ridurre le emissioni di Co2, con un tasso a un anno all'1,75%, ha aggiunto, specificando che i prestiti per la riduzione delle emissioni di Co2 possono essere rinnovati due volte.

(Tradotto a Danzica da Enrico Sciacovelli, in redazione a Milano Gianluca Semeraro)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli