Cina, bimbo scomparso da 18 anni ritrovato grazie a programma stile FaceApp

(Photo illustration Manuel Romano/NurPhoto via Getty Images)

E' stato ritrovato dalla polizia cinese dopo 18 anni attraverso a una tecnologia di invecchiamento facciale stile FaceApp. Yu Weifeng era scomparso il 6 maggio 2001, all'età di 3 anni, mentre giocava nei pressi di un cantiere in cui il padre lavorava come caporeparto.

LEGGI ANCHE: Anche i vip invecchiano, ma solo per gioco: le foto con FaceApp

Come saranno i miti del calcio fra 30 anni?



Nonostante le ricerche fossero iniziate immediatamente, i filmati di sorveglianza non avevano dato i frutti sperati e del piccolo Yu si erano perse completamente le tracce. In tutti questi anni però i genitori non si sono mai arresi, convinti di poterlo un giorno ritrovare. E il tanto agognato giorno è arrivato grazie all'impegno degli investigatori, ma soprattutto all'aiuto di un sistema di intelligenza artificiale sviluppato dal gigante cinese Tencent, in grado di prevedere con estrema precisione quali sarebbero stati i tratti somatici distintivi del bambino a distanza di anni. Un sistema per l'invecchiamento come Faceapp, ma decisamente molto più sofisticato e potente.

LEGGI ANCHE: Non solo FaceApp: ecco le altre app per cambiarsi i connotati con filtri e trucchi

Tutti pazzi per FaceApp, ma la privacy?

Il software ha impiegato circa due mesi per scremare 100 profili compatibili a quello di Yu Weifeng e individuarlo in uno studente nella capitale della provincia di Guangzhou. "Quando lo abbiamo trovato - ha detto l'investigatore Zheng Zhenhai - il ragazzo si è rifiutato di credere che fosse un bambino rapito, ma il test del DNA ha confermato si trattasse di lui".

Grandissima l'emozione dei genitori naturali che hanno riabbracciato il figlio per la prima volta dopo 18 anni durante una conferenza stampa: "Non posso che ringraziare la famiglia che lo ha cresciuto per tutto questo tempo - ha affermato il padre -. Noi siamo i genitori biologici, ma sono loro ad averlo fatto diventare l'uomo che è oggi. Per me, da oggi mio figlio ha due mamme e due papà".

LEGGI ANCHE: FaceApp, come funziona l'applicazione che invecchia il viso

La vicenda sta avendo molto seguito sui tabloid britannici e Scotland Yard non esclude di utilizzare una simile tecnologia per provare ad arrivare alla soluzione del caso Maddie McCann, la bimba di tre anni scomparsa nel 2007 a Praia da Luz in Portogallo e mai più trovata.