Cina, condannato a 13 anni e mezzo ex capo dell'Interpol

Mos

Roma, 21 gen. (askanews) - L'ex numero uno dell'Interpol, il cinese Meng Hongwei, è stato condannato da un tribubale di Tianjin a 13 anni e mezzo di carcere. Lo riferiscono i media di Pechino.

Meng ha annunciato che non proporrà appello, come spesso accade per i condannati per corruzione in Cina.

Secondo l'accusa, tra il 2005 e il 2017 avrebbe sfruttato il suo potere come viceministro della Pubblica sicurezza e le altre funzioni ricoperte per accumulare 2 milioni di dollari in tangenti.