Cina conferma: Xi e Biden hanno discusso liberazione erede Huawei

·2 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 28 set. (askanews) - La Cina ha confermato oggi che la liberazione di Meng Wanzhou, la vicepresidente di Huawei ritornata la scorsa settimana in patria dopo tre anni di detenzione in Canada sulla base di una richiesta di estradizione statunitense, è stata tra i temi che il presidente Xi Jinping ha posto nella sua conversazione telefonica con il presidente americano Joe Biden del 9 settembre.

"Il presidente Xi Jinping ha fatto un chiaro e specifico sforzo sull'incidente di Meng Wenzhou, ha chiarito la posizione della Cina e ha chiesto che gli Usa gestissero la questione appropriatamente al più presto possibile", ha detto la portavoce del ministero degli Esteri cinese Hua Chunying.

La portavoce cinese ha assicurato che Xi ha sostenuto la causa di Meng dall'inizio della vicenda a dicembre 2018. "Il governo cinese ha fatto molto a diversi livelli - ha proseguito - per fornire protezione consolare e assistenza a Meng e per chiedere solennemnte a Stati uniti e Canada per chiedere che le accuse contro di lei fossero fatte cadere e le fosse consentito di tornare in Cina".

Meng Wanzhou era accusata di aver tratto in inganno la banca HSBC sui rapporti con Huwei e l'Iran, sottoposto a sanzioni che la manager cinese - figlia del fondatore di Huawei Ren Zhengfei - avrebbe violato.

Il rientro è stato consentito sulla base di un accordo che Meng con il dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti, in base al quale la manager Huawei ha ammesso una parte degli illeciti.

Il portavoce della Casa bianca Jen Psaki, dal canto suo, ha confermato che Xi ha posto la questione e che Biden ha posto la questione della liberazione dell'uomo d'affari canadese Micharl Spavor e dell'ex diplomatico canadese Michael Kovrig, che furono arrestati poco dopo Meng. Nel fine settimana i due canadesi sono rientrati in Canada.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli