Cina, contagiato dal Coronavirus nonostante avesse ricevuto le due dosi di vaccino

·1 minuto per la lettura
Coronavirus
Coronavirus

Il primo caso di trasmissione locale di Covid-19 in Cina sarebbe una persona in precedenza già vaccinata. Il soggetto avrebbe ricevuto entrambe le dosi necessarie del vaccino. Al momento non è dato sapere quale sia il vaccino somministrato all’uomo. Si tratterebbe di un dipendente di un ospedale. Si sarebbe vaccinato, per la precisione, tra fine gennaio e inizio febbraio. A riportare la notizia è Health Times, appartenente al Quotidiano del popolo cinese del partito comunista. Il contagio del paziente è stato reso noto solo recentemente.

Primo caso di trasmissione locale in Cina

Il primo caso di trasmissione locale di Covid in Cina riguarderebbe un dipendente dell’ospedale di Xian. L’uomo lavorava qui dal 4 marzo scorso e aveva il compito di raccogliere i campioni per i test dei pazienti in quarantena. Secondo quanto riporta Health Times, citando alcuni esperti della provincia di Shaanxi, l’uomo sarebbe stato contagiato mentre era al lavoro.

Le dichiarazioni di Zeng Guang

Zeng Guang, conosciuto per essere stato un tempo il capo epidemiologo del centro di controllo e prevenzione delle malattie, ha ricordato che la protezione del vaccino non ha una copertura del 100% e che esso è “relativamente sicuro, non assolutamente sicuro”. Guang ha aggiunto che, in ogni caso, “il tasso di efficacia dei vaccini cinesi nel prevenire casi gravi è di più del 90% e la protezione totale è di oltre il 70%”. Al momento non è dato sapere quale tipo di vaccino sia stato somministrato al paziente contagiato.