Cina e Nuova Zelanda firmano allargamento accordo libero scambio

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 26 gen. (askanews) - La Cina e la Nuova Zelanda hanno firmato l'allargamento del loro accordo di libero scambio. Lo segnala oggi il South China Morning Post, ricordando che un mese fa Cina e Australia hanno abbandonato il tavolo negoziale, decidendo di non procedere.

La firma è stata apposta oggi in una cerimonia virtuale dai ministri per il commercio dei due paesi, Wang Wentao per la Cina e Damien O'Connor per la Nuova Zelanda.

Il nuovo accordo allarga quello già in vigore dal 2008 e rafforzato l'ultima volta a novembre 2019.

"Con la firma dell'aggiornamento, la Cina agisce concretamente nella pratica del multilateralismo e nella costruzione di un'economia mondiale aperta ed è un passo importante nella nostra strategia per superare le zone di libero scambio" ha segnalato Wang in un comunicato pubblicato sul sito internet del Ministero del Commercio cinese.

La sigla dell'accordo viene all'indomani del discorso del presidente cinese Xi Jinping al World Economic Forum di Davos, nel quale ha chiesto un aumento del multilateralismo e dell'apertura economica, mettendo da parte lo scontro ideologico.