Cina, esplosione in impianto di gassificazione: almeno 12 morti

Coa

Roma, 20 lug. (askanews) - Un'enorme esplosione in un impianto di gassificazione ha provocato ieri la morte di almeno 12 persone nella Cina centrale, un bilancio che potrebbe aggravarsi nelle prossime ore visto che altre tre persone sono ancora considerate disperse: lo hanno annunciato oggi i media di Stato cinesi, spiegando che la deflgrazione ha causato anche 13 feriti gravi.

L'esplosione, secondo l'agenzia Xinhua, ha avuto luogo intorno alle 17:45 locali, le 11:45 in Italia, in un impianto della Henan Coal Gas, situato nella località di Yima, nella città di Sanmenxia, a circa 900 chilometri a Sud-Ovest di Pechino.

LEGGI ANCHE - Gas lacrimogeno nella metro londinese dopo una rissa: due uomini ricercati

La deflagrazione ha interessato un'unità di separazione dell'aria nell'impianto, ma non le zone in cui si trova il serbatoio del gas, ha spiegato l'agenzia cinese, citando una fonte delle autorità locali.