Cina, ex capo authority assicurazioni accusato di corruzione

Mos

Roma, 16 apr. (askanews) - L'ex presidente dell'autorità di sorveglinza sulle assicurazioni cinesi è stato accusato di corruzione. L'ha annunciato oggi l'agenzia di stampa ufficiale Xinhua.

Xiang Junbo era stato messo sotto inchiesta ad aprile 2017 dalla Commissione d'ispezione di disciplina del Partito comunista cinese, mentre era ancora a capo della Commissione cinese di sorveglianza delle assicurazioni. Questo ente è stato rimpiazzato il mese scorso da una nuova commissione che si occupa di banche e assicurazioni.

Il funzionario è accusato "di aver approfittato delle sue vecchie funzioni presso la banca centrale, presso la Banca agricola della Cina e presso la Commissione per tentare d'ottenere vantaggi per se stesso o altri e per aver accettato grandi quantità di denaro e regali", ha affermato la procura suprema del popolo. Xiang era a capo della Circ dal 2011, dopo essere stato presidente della Banca gricola della Cina e governatore aggiunto della Banca centrale.

Il settore assicurativo è nel mirito nell'anticorruzione da diversi mesi. Il governo ha preso sotto tutela diretta dello stato il terzo assicuratore del paese, Anbang, e il suo fondatore è accusato di truffa. (Fonte Afp)

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità