Cina, fiamme in un dormitorio: 18 vittime

·1 minuto per la lettura
Incendio scuola arti marziali
Incendio scuola arti marziali

Tragedia in Cina, dove in una scuola di arti marziali si è verificato un incendio cheè costato la vita ad almeno 18 ragazzi di età compresa tra 7 e 16 anni. Tra gli altri alunni presenti all’interno della struttura quattro sono stati feriti in modo grave.

Cina, incendio in una scuola di arti marziali

I fatti si sono verificati nella notte tra giovedì 24 e venerdì 25 giugno 2021 nella provincia di Henan. Secondo le prime ricostruzioni al momento del rogo, sviluppatosi per cause ancora da accertare al primo piano dell’edificio che ospitava il dormitorio, erano presenti 34 studenti. Immediato l’intervento dei soccoritori, ma 18 di loro non ce l’hanno fatta e hanno perso la vita sul colpo e almeno 4 si trovano in ospedale in gravi condizioni.

Cina, incendio in una scuola di arti marziali: arrestato il direttore

A seguito dell’incendio, il direttore del centro nella provincia di Henan è stato arrestato e le autorità si sono recate andate sul luogo dell’accaduto per avviare un’indagine e capire se siano state violate le norme di sicurezza. Una condizione purtroppo molto freqente che ha causato diversi roghi mortali in Cina. Tra questi quelli del 2017 in cui oltre una ventina di persone moririno nei quartieri dei migranti di Pechino. Il primo incendio, che ha ucciso 19 persone, aveva spinto le autorità locali a iniziare a demolire edifici non sicuri nella capitale.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli