Cina frena su negoziati fase due commercio con Usa

Mos

Roma, 16 gen. (askanews) - La Cina tira il freno. Dopo la firma ieri dell'accordo commerciale di fase uno con gli Stati uniti, Pechino ha cortesemente respinto l'invito del presidente americano Donald Trump a partire subito con i negoziati per la fase due.

Secondo il giornale economico cinese Caixin, il vicepremier cinese Liu He - che ieri ha firmato con Trump l'accordo di fase uno - ha affermato che affrettarsi a negoziare la fase due per i due paesi sarebbe comportarsi come "un orso che si perde in un campo di granoturco".

La fretta non è buona consigliera, ha fatto capire l'esponente del governo cinese. "Potremmo non ottenere nulla se ci affrettassimo a fare un secondo lavoro senza che il primo sia completto. Io non penso che sia una scelta saggia lanciare con impazienza nuove fasi negoziali", ha sostenuto a Caixin. (Segue)