Cina, il prosecco italiano protagonista a Pechino -2-

Red/Bbb

Roma, 7 dic. (askanews) - "Italia e Cina, superpotenze culturali, sono rispettivamente al primo e secondo posto al mondo per numero di siti iscritti nel patrimonio mondiale dell'umanità Unesco - ha affermato l'ambasciatore d'Italia Ettore Sequi - Con la candidatura delle colline del Prosecco a Conegliano e Valdobbiadene l'Italia ha voluto valorizzare un territorio agricolo caratterizzato dalla positiva convivenza tra lavoro umano e salvaguardia della biodiversità del paesaggio rurale. Le Colline del territorio sono un esempio unico di paesaggio culturale in evoluzione, risultato dell'attività dell'uomo e della natura: non un semplice panorama, ma un luogo nel quale la comunità locale, grazie alla sua cultura architettonica e alle sue tecniche viticole, sa coniugare in maniera armonica la bellezza degli insediamenti umani con l'unicità delle caratteristiche naturali e climatiche della regione. Si tratta di temi di grande importanza anche in Cina, dove la preservazione dell'ecosistema e la salvaguardia del patrimonio paesaggistico sono temi di assoluta priorità". (Segue)

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità